Traduci sito in:

itzh-CNenfrdejaptrues

btn PON 2014 2020

btn por

btn pubblicita legale

btn amministrazione trasparente

btn registro online

btn pnsd

testata scuola

Attività Alunni

logo bandi concorsi

L’ISTITUTO COMPRENSIVO COSENZA 1 ZUMBINI VOLA VERSO LA FINALE NAZIONALE PER IL  PREMIO

”INVENTIAMO UNA BANCONOTA”

La classe 2H della scuola secondaria dell’I.C. Cosenza I - Zumbini guidato dalla Dirigente Marietta Iusi ha partecipato con successo alla settima edizione del Premio per la scuola "Inventiamo una banconota", promosso dalla Banca d'Italia e dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

Il nostro Istituto ha superato la sezione interregionale per il comparto scuole secondarie di Primo grado aggiudicandosi un posto in finale; solo diciotto scuole su 689 partecipanti da tutta Italia hanno superato la fase di selezione interregionale!

Gli alunni sotto la supervisione delle docenti Tiziana Pulice insegnante di Arte e immagine, Maria Carmen Incutti e Margherita Mari insegnanti di Tecnologia, hanno realizzato - in formato digitale- il bozzetto selezionato.

L’iniziativa, sposata dalla nostra scuola già da alcuni anni, si propone di coinvolgere gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado in un progetto multidisciplinare, integrato nella programmazione didattica, consistente nella realizzazione del bozzetto di una banconota “immaginaria”, allo scopo di veicolare attraverso la stessa messaggi carichi di valore e significato non solo monetario.

Il bozzetto della Zumbini ha superato la selezione verso la finale rispondendo a criteri riguaradanti le caratteristiche estetiche del bozzetto, la rispondenza alle caratteristiche tecniche richieste dal bando, nonché il metodo di lavoro e i collegamenti con gli argomenti di studio scelti.

L’importante risultato ottenuto è stato frutto dell’integrazione col percorso scelto all’interno della progettazione didattica e dell’entusiasmo di alunni e insegnanti nei confronti dell’iniziativa.

L’Istituto Zumbini sarà chiamato a partecipare alla cerimonia di premiazione dove riceverà il premio di mille euro previsto per le scuole finaliste, in attesa della finale nazionale che si terrà a Roma. Stay tuned!

L’ISTITUTO COMPRENSIVO COSENZA 1 ZUMBINI SI AGGIUDICA IL PRIMO POSTO NEL PREMIO LETTERARIO SCRIVIAMO…UNICO PREMIO SUL PIANO INTERNAZIONALE DEDICATO ALLA SCRITTURA DI GRUPPO, PROMOSSO DA BIMED

FOTO 1B 4

 

La classe 1B della scuola secondaria di primo grado del nostro Istituto, sotto la guida della prof.ssa Laura Giordano, si è aggiudicato il primo posto nel Premio letterario ScriviAmo, l’unico Premio sul piano internazionale dedicato alla scrittura di gruppo, promosso da Bimed nell’ambito della Staffetta di Scrittura 2019/20, al quale partecipano le scuole di tutto il territorio nazionale da Bolzano a Mazara del Vallo ma anche scuole italiane all’estero.

La Classe 1B si è aggiudicata il premio scrivendo il decimo capitolo della staffetta Ricette dal Sol Levante su incipit di Daniele Baldissin. Un’impresa non facile perché la stesura del capitolo è coincisa con l’inizio della didattica a distanza a causa dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo.

Anche quest’anno la Staffetta si è presentata ricca di novità, con un tema nuovo legato alla Cittadinanza e alla Legalità, il cambiamento climatico e la relazione esistente tra gli uomini e gli oggetti. La staffetta vincitrice ha creato una storia avvincente affrontando temi importanti quali il ruolo della donna all’interno della comunità, l’amicizia, il problema degli sprechi, l’importanza della scuola come veicolo dell’educazione alla cittadinanza: rispetto dell’ambiente, amore per la Natura, corretto stile di vita, rispetto per se stessi e per gli altri, con un mix piacevole tra la fiaba ed il racconto epico e un uso originale dei numeri all’interno di ogni capitolo che non stupisce vista la formazione scientifica di Daniele Baldissin, autore dell’incipit.

DISEGNO GIORGIA JIANG

Complimenti a tutti! Bravi, appassionati alunni e docenti… Non è il primo anno che il nostro Istituto partecipa alla staffetta di scrittura Bimed e anche quest'anno la Zumbini è salita sul podio! Siamo sempre più orgogliosi di appartenere a questa grande famiglia!

La cerimonia di premiazione si terrà a Roma nella Biblioteca del Ministero dell’Istruzione nel prossimo mese di settembre.

 

 

 

 

 

GEL DISINFETTANTE FATTO IN CASA "ZUMBINI".
IMG 20200302 WA0042
 
Gli studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado dell'Istituto Zumbini 1 Cosenza  stamattina, seguiti dagli insegnanti di Scienze, hanno ricreato il gel disinfettante  con ingredienti semplici e facilmente reperibili: alcool etilico, acqua distillata, glicerina e acqua ossigenata, seguendo le indicazioni del tutorial diffuso dall'Università della Calabria.
"Niente di più semplice realizzazione e senza rischi  per i nostri studenti" sostiene la Dirigente dell'Istituto Zumbini 1, Marietta Iusi, orgogliosa dei suoi alunni e dei suoi docenti per la realizzazione di questo disinfettante che vede in prima linea gli studenti, che  mettono a frutto le conoscenze apprese durante le ore di lezione.
 
 
 
 
 

L'I. C. Zumbini vince il concorso nazionale

"La Scuola adotta un monumento"

e si aggiudica la medaglia d'oro

Medaglia doro per Adotta un momumento

 

 

medaglia doro p...
medaglia doro per adotta un momumento medaglia doro per adotta un momumento

LA NOTTE DEI RICERCATORI 2019

1

Per visualizzare le foto clicca qui

La “Zumbini “ha partecipato alla VI edizione della Notte dei ricercatori, l’evento europeo di diffusione della ricerca e della cultura scientifica, con 270 alunni delle classi terze.

Gli studenti, accompagnati dai docenti, hanno partecipato ad interessanti e coinvolgenti attività proposte dai dipartimenti di Biologia, Chimica, Ecologia, Fisica, Scienze della terra, Ingegneria Informatica, Modellistica, Elettronica e Sistemistica( DIMES ).

Nel laboratorio “KIwiSIAMO? ” gli studenti hanno estratto il DNA dal kiwi, mentre nel laboratorio di genetica “Chi è il colpevole” hanno estratto il DNA dalla propria saliva. Nel laboratorio “Chi è il colpevole? L’identificazione biologica”, i ricercatori di genetica forense hanno mostrato come viene analizzato il DNA quando si vuole procedere alla identificazione biologica di un individuo. Un professore ha illustrato di che cosa si occupa il genetista forense e di come ci si muove sulla scena di un crimine. Attenti e affascinati dall'argomento, anche perché tema di molte serie televisive, con una serie di slide gli alunni hanno seguito, fase per fase, come si arriva a confrontare un campione di DNA, correttamente estratto da un qualsiasi tessuto o liquido biologico, con una serie di profili genetici a disposizione delle forze dell'ordine, fino ad arrivare al colpevole di un qualsiasi reato o per risalire alla paternità di un individuo.

Nel laboratorio di chimica "I polimeri intorno a noi" gli studenti hanno fatto esperimenti di chimica macromolecolare come ad esempio la produzione del nailon e di un fluido non newtoniano. Nel laboratorio “Chimici per un'ora” sono stati fatti esperimenti di chimica organica, “La sintesi del profumo”, sugli esteri per la produzione dell’aroma di banana; nel laboratorio“Arcobaleno chimico” è stata evidenziata la presenza del licopene nella passata di pomodoro.

Nel laboratorio “Il magico mondo dei minerali”, grazie ad una lezione molto coinvolgente svolta da un geologo, gli alunni hanno osservato i minerali per imparare a riconoscerne le caratteristiche strutturali, le proprietà fisiche e i vari usi, dall'alta tecnologia nella ricerca alla creazione di gioielli. Nel laboratorio di mineralogia “Viaggio al centro dei cristalli”, attraverso l’osservazione di vari minerali, è stata evidenziata la differenza tra rocce e minerali e l’analisi della conduttività dell’acqua in base ai territori che attraversa.

Nel laboratorio di fisica “Catturiamo particelle fossili” è stato illustrato uno strumento per catturare le particelle fossili, presente al CERN di Ginevra, che dà importanti informazioni sull’origine dell’Universo (Big Bang). Nel laboratorio “Come difendiamo il pianeta”un professore ha spiegato che in natura esiste una roccia molto radioattiva, il granito, e ha dato la possibilità agli alunni di mettere in funzione uno strumento per misurare il grado di radioattività di un pezzo di granito. Sono state mostrate anche delle slide relative ai minerali radioattivi della nostra regione.

Nel Laboratorio di Cartografia Ambientale e Modellistica Idrogeologica CAMILab “Sotto l’acqua e nel fango” è stato approfondito il tema “Cento anni di frane e inondazioni in Calabria”. Gli alunni hanno visionato filmati di eventi alluvionali del passato, hanno visto la ricostruzione di alcuni degli eventi più catastrofici, alcuni modelli per la previsione di frane e inondazioni, hanno consultato un WebGIS (sistemi informativi geografici). Nel laboratorio “La ginestra oro nero” gli alunni hanno appreso i molteplici usi della ginestra, dai tessuti ai materiali isolanti e alle plastiche biodegradabili. Nel laboratorio “ Cambiamenti climatici”, attraverso la visione di slide, è stato approfondito il tema relativo all’emergenza climatica.

Immersi in un clima di festa con artisti di strada e trampolieri, gli alunni hanno visitato anche gli stand allestiti sul ponte. Le esperienze sono state tutte entusiasmanti e formative.

Certi della ricaduta positiva che queste giornate possono avere sugli adolescenti, ci auguriamo che l'Europa continui a rendere possibili iniziative come questa della "Notte dei ricercatori".

Panchina letteraria

panchina letter...
panchina letteraria panchina letteraria

 

IMG 20190613 WA0010

 " I GIOVANI E LE TRADIZIONI"

Concorso " I giovani e le tradizioni" quarta edizione. Promosso dall' associazione culturale Donnicese.

Quest' anno sono stati coinvolti gli alunni della 5 C della scuola primaria di Donnici. È stato trattato l' interessante argomento: dall' ulivo all' olio.

Alla presenza del dirigente scolastico Marietta Iusi, giorno 31 maggio nel salone comunale è avvenuta la manifestazione.

Clicca qui per vedere le foto dell'evento

 

"La lezione di Pinocchio" spettacolo della scuola dell'Infanzia di Donnici Superiore.

la lezione di p...
la lezione di pinocchio scuola dellinfanzia di donnici la lezione di pinocchio scuola dellinfanzia di donnici

 

IMG 20190613 WA0007



LA TARTARUGA VA A SCUOLA.

Il nostro Istituto ha aderito al progetto “La tartaruga va a scuola”, una iniziativa promossa dal Reparto dei Carabinieri Biodiversità di Cosenza, in collaborazione con i club di servizio Lions di Castrovillari e Cosenza Rovito Sila Grande. 

Il progetto ha interessato gli alunni delle classi quarte della scuola primaria di Cosenza e provincia, allo scopo di sensibilizzare i bambini nei rapporti con gli animali e in questo particolare caso con le tartarughe.      

Al plesso scolastico “ Emma Tavolaro” di via Milelli, sono state consegnate così due tartarughe di terra, riposte in un terrario costruito per l’occasione,  nel giardino della scuola.

I piccoli rettili, maschio e femmina,  ai quali sono stati assegnati i nomi di  Max ed Uga hanno conquistato subito le simpatie di tutti gli alunni e non solo.

I bambini interessati al progetto, a rotazione hanno assunto  il compito di nutrire le simpatiche ospiti, portando da casa foglie di verdura e mela.

Si ringraziano gli organizzatori per la particolare iniziativa unitamente alle varie attività di Educazione Ambientale tenute da professionisti in materia.

Arrivederci al prossimo anno.

 

Ultime Circolari e Avvisi

Ultime comunicazioni scuola-famiglia